Amy Coney Barrett confermata alla Corte suprema, il plauso di Nra

Amy Coney Barrett confermata alla Corte suprema, il plauso di Nra
(foto Lucy.Sanders.999 / Creative Commons)

L’Nra ringrazia Trump e i senatori repubblicani che hanno reso possibile la nomina di Amy Coney Barrett a giudice federale.

«A nome dei milioni dei nostri iscritti ci congratuliamo con tutti coloro che hanno reso possibile la nomina di Amy Coney Barrett a giudice della Corte suprema». A una settimana esatta dalle elezioni presidenziali l’Nra ribadisce il proprio sostegno a Trump e ai repubblicani. La nomina della Coney Barrett cambia gli equilibri della Corte suprema: non più 5-4 rep in bilico per il voto oscillante del presidente John Roberts. La sostituzione della storica progressista Ruth Bader Ginsburg, morta nelle scorse settimane, con una giudice conservatrice porta i repubblicani a doppiare i colleghi democratici. E nel sistema americano la Corte suprema è baricentro indiscutibile. Ha infatti il potere di invalidare le leggi statali e federali e i suoi componenti restano in carica a vita. Nelle prossime settimane potrebbe inoltre esser chiamata a decidere sugli eventuali ricorsi contro il risultato elettorale.

Oltre che con Trump che ha firmato l’atto di nomina l’Nra si congratula con i senator Mitch McConnell e Lindsey Graham, rispettivamente leader della maggioranza e presidente della commissione Giustizia. Per essere esecutiva infatti la nomina presidenziale ha bisogno di essere ratificata dal Senato: la maggioranza repubblicana non ha tradito Trump e ha convalidato l’atto con quattro voti di scarto. Si è dissociata solo la senatrice del Maine Susan Collins.

Scopri le news, gli approfondimenti legali e poi tutti i test di armi su Armi Magazine.