Beretta Vittoria Alata, il fucile celebrativo di Beretta

Beretta Vittoria Alata, il fucile celebrativo di Beretta

Il Vittoria Alata è il fucile celebrativo con cui Beretta festeggia il ritorno della statua romana al museo di Brescia.

La scelta non è mai casuale: l’anno scorso fu il Da Vinci, quest’anno il fucile celebrativo di Beretta è dedicato alla Vittoria Alata che proprio oggi torna, restaurata dall’Opificio delle pietre dure di Firenze, nel museo di Brescia. Il legame tra la statua romana in bronzo, la città e l’azienda è strettissimo. La Vittoria Alata fu infatti ritrovata a Brescia nel 1826 e dal 1913 (numero di registro 13.760 del ministero d’Agricoltura, industria e commercio) al 1968 fu inserita tra i marchi dell’azienda. Tornò a far capolino tra i cataloghi nel 1977, ventennale della morte di Pietro Beretta. Nel 2017 Beretta utilizzò il nome per battezzare la linea di fucili destinata alle donne cacciatrici.

Per realizzare questo pezzo unico gli artigiani di Beretta sono partiti dalla piattaforma SL3, sulle cui cartelle laterali ora spiccano le ali della Vittoria Alata con le piume frastagliate. Sul petto di bascula si trova, intera, la statua rimessa in oro. Anche l’interno della valigetta, realizzata a mano dal Pb Selection Gun Case Atelier di Beretta, riporta pirografato il logo della Vittoria Alata.

Beretta Vittoria Alata: la gallery

Scopri le news, gli approfondimenti legali e tutti i test di armi sul portale web di Armi Magazine.