Cz P-10 F, pistola full size molto ergonomica

Cz P10-F

Con la Cz P-10 F la casa ceca lancia la versione F, cioè Full frame, della sua P-10 C: grazie al carrello più lungo di 16 mm, offre una maggior precisione. Il peso, accresciuto di 40 grammi, la rende più stabile al rilevamento rispetto alla versione compatta.

La gamma P10, inaugurata nel 2017 con la Compact, si è allargata negli ultimi tre anni e oggi include numerose versioni in diverse taglie. Dopo la C, sono arrivate la F (Full size, di dimensioni piene), la S (Sub-compact) e la SC (Semi-Compatta, che al carrello lungo della F abbina il fusto della C con capacità del caricatore di 15 colpi). Di tutte sono disponibili anche le versioni Or (Optics ready) con carrello fresato per potervi montare direttamente le ottiche a punto rosso di categoria Mini.

Al momento in Italia sono disponibili, grazie all’importatore ufficiale Bignami, i due modelli C ed F, oggetto del nostro articolo.

Primo contatto

La P-10 F è venduta con due dorsalini di ricambio (le taglie sono S ed L), un caricatore bifilare da 19 colpi di riserva, uno scovolino per la pulizia, un salvapercussore in plastica con finti inneschi verdi intercambiabili e il manuale d’uso.

A livello estetico della P-10 F colpisce il disegno del carrello, smussato nella parte superiore per velocizzare inserimento ed estrazione dalla fondina. Impugnata, la semiautomatica ceca sorprende subito per due aspetti che sono peculiari del modello.

Il primo è la leggerezza, poiché pesa solo 800 grammi con caricatore vuoto. Il secondo è l’impugnatura, che ricalca l’angolo tra calcio e carrello di quella, estremamente riuscita, della 75, di cui riprende anche l’incavo profondo nel profilo dorsale.

Si nota subito, infatti, che la presa è molto alta: nota molto positiva, soprattutto in termini di controllabilità e di gestione dell’arma. Le lavorazioni a cuspidi sul calcio sono presenti sui quattro lati e offrono un ottimo grip, senza risultare però fastidiose quando si usa l’arma a mani nude.

Polimerica di classe

il fusto è realizzato in tecnopolimero composito rinforzato con fibra di vetro, ma incorpora numerose componenti in acciaio, come le guide di scorrimento anteriori e posteriori del carrello, la doppia leva di collegamento, l’hold open ambidestro e il pacchetto di scatto.

Sono invece in acciaio il carrello e la canna, realizzata per rotomartellatura a freddo e lunga 114 mm (12 in più di quella della Compact). La finitura nitrurata dell’acciaio garantisce un’elevata resistenza all’usura e allo sfregamento con le fondine.

Totalmente ambidestra

Come la Compact, anche la F ha comandi ambidestri, conditio sine qua non per partecipare a praticamente ogni bando pubblico (lo prevedeva anche l’Mhs americano per sostituire la Beretta M9).

Dunque, la leva di blocco del carrello è presente su entrambi i lati: anche se sporge di pochissimo, è ben dimensionata e si aziona con relativa facilità. Anche il pulsante di sgancio del caricatore è ambidestro: non è semplicemente reversibile come abbiamo visto in molte altre semiautomatiche, ma è presente a sinistra e a destra, e funziona su entrambi i lati.

Sicure automatiche

Come sulla maggior parte delle striker attuali, anche sulla Cz P-10 F non abbiamo una sicura manuale. Le sicure a disposizione della P-10 F sono le due tradizionali: quella al grilletto (la lama inserita nel centro) impedisce che parta un colpo se qualcosa (fondina, abito, borsa) compie una trazione sul grilletto senza coinvolgere la leva.

Abbiamo poi la sicura al percussore che impedisce alla pistola di sparare quando subisce un forte urto, come in caso di caduta, per esempio. Qui Cz ha voluto introdurre una novità, perché, come si vede guardando l’interno del carrello, si vede che il blocco automatico al percussore consiste in una levetta, caricata da una piccola molla a filo, che s’interpone tra il dente d’aggancio del percussore e la sua guida polimerica, impedendo lo sparo finché l’arretramento del grilletto non agisce sulla molla, togliendo la levetta.

La prova a fuoco

Alla linea di tiro interna di Bignami abbiamo provato la nuova Cz ingaggiando bersagli a una quindicina di metri, senza appoggio e con munizionamento Magtech, con palla blindata da 124 grani.

In generale la F ha confermato le doti della Compact, a partire dall’impugnatura riuscita: con una presa molto alta sull’incavo tra pollice e indice si ha la sensazione di un perfetto controllo della pistola. Inoltre, anche le mire a profilo basso contribuiscono all’adozione di una posizione di tiro molto naturale.

L’arma non ha mai mostrato incertezze e si è dimostrata precisa già dai primi colpi. Con carrello e canna più lunghi, impennamento e rinculo sono ancor meglio gestibili, mentre il pulsante di sgancio del caricatore si aziona agevolmente e mai involontariamente (segno che è ben posizionato).

Promosso a pieni voti anche lo scatto: ha una precorsa breve e ben distinta, un momento di sgancio ben avvertibile (abbiamo rilevato un peso di sgancio contenuto nel modello in prova: 1.618 grammi) e, soprattutto, un reset brevissimo, che si traduce in una velocità di tiro davvero notevole (anche da parte di chi non si allena quotidianamente, come chi scrive).

La prova completa della Cz P-10 F è pubblicata nel numero di ottobre 2020 di Armi Magazine, reperibile in edicola fino al 19 ottobre.

Cz P-10 F cal. 9×21 Imi

  • Produttore: Cz, Uhersky Brod, Repubblica Ceca, czub.cz
  • Importatore: Bignami, Ora (Bz), tel. 0471 803.000, bignami.it
  • Modello: P-10 F
  • Tipo: pistola semiautomatica a percussore lanciato
  • Calibro: 9×21 Imi
  • Funzionamento: chiusura geometrica tipo Browning modificato
  • Canna: 114 mm, rigatura a sei principi destrorsi
  • Lunghezza totale: 203 mm
  • Spessore: 32 mm
  • Caricatore: bifilare da 19 colpi
  • Scatto: semi DA; peso di sgancio rilevato di 1.618 g
  • Organi di mira: in acciaio, inseriti a coda di rondine, con dot fosforescenti; slitta al dust cover per installare accessori
  • Sicure: blocco automatico del percussore; sicura automatica al grilletto; sicura anticaduta allo scatto; avvisatore visivo e tattile di munizione camerata
  • Materiali: canna e carrello in acciaio al carbonio; fusto in polimero; caricatore in acciaio
  • Peso (con caricatore vuoto): 800 g
  • Classificazione: arma comune
  • Prezzo: 629 euro