Doppia classificazione della Beretta Apx: il commento legale

Doppia classificazione della Beretta Apx, il commento legale

Fabio Ferrari analizza gli effetti di quanto deciso dal Banco di prova sulla doppia classificazione della Beretta Apx.

La disputa sulla doppia classificazione della Beretta Apx sembra non avere soluzione univoca. Da un lato si sostiene che tale doppione non può esistere. Ma per oltre due anni abbiamo avuto regolarmente in commercio la medesima arma con doppia classificazione (presumo ne siano state vendute parecchie). Pare dunque che questo sia possibile, pur in via di eccezione.

L’organo nazionale di controllo ha optato per una revoca e non per un annullamento del provvedimento di classificazione di arma comune per uso sportivo. Pertanto ha fatto salvi gli effetti prodotti in pendenza della doppia classificazione. E gli effetti si proiettano anche nel futuro per i pregressi detentori che dovessero averla comprata nel lasso temporale menzionato, denunciandola come arma per uso sportivo.

È una decisione importante, condivisa dal ministero che ha preferito non seminare zizzania e non gettare nel panico i detentori, scongiurando iniziative sempre possibili di controlli (o peggio di sequestro) che vanno ad esclusivo svantaggio degli ignari detentori.

Potrete leggere l’analisi legale completa sul prossimo numero di Armi Magazine.

Scopri le news, gli approfondimenti legali e poi tutti i test di armi sul portale web di Armi Magazine.