Walther Q4 Sf Or cal. 9×21 Imi, la forza dell’acciaio

Walther Q4 SF 3

Walther Q4 Sf (Steel frame, cioè fusto in acciaio) con canna da 4” è pensata per chi cerca la solidità della Q5 Sf ma vuole un’arma più agile, con cui praticare il tiro difensivo o al Tsn, o da dedicare – perché no? – anche al porto occulto (anche se oltre 1 kg appeso alla vita non è certo poca cosa).

Primo contatto

La Walther Q4 Sf è disponibile sia in allestimento standard sia Optic ready, cioè con la piastrina sul carrello per il montaggio di un punto rosso, oggetto della nostra prova (quello della Q4 tac).

E’ al momento la sola striker fired bifilare tutta in acciaio disponibile in Italia con canna da 4 pollici, visto che abbiamo altri esempi ma con cane esterno e canna da 5 pollici: pensiamo alla Tanfoglio Stock II, alla Cz Shadow 2, alla serie X-five della Sig P226 di Sig Sauer e alla nuova Beretta 92X performance, che ha sostituito l’ergal con l’acciao.

La nuova semiautomatica tutt’acciaio è pensata dunque per quei tiratori alla ricerca della massima controllabilità nel tiro rapido, grazie a un rinculo e un impennamento più contenuti. Senza contare le possibilità di personalizzare l’arma introdotte dal fusto in acciaio, come le guancette, per esempio, o la slitta nel dust cover più lunga (ora arriva fino alla volata, spostando in avanti il baricentro dell’arma).

Dalla plastica all’acciaio

Disporre di un’arma più pesante sul campo di tiro si traduce in un minor rilevamento e in una maggior docilità allo sparo, e quindi in una maggior rapidità nelle serie veloci. Ma i vantaggi non si esauriscono qui.

La versione Sf ha un’elsa maggiorata rispetto alla polimerica che consente di alzare ulteriormente la presa dell’incavo della mano forte, riducendo la distanza tra l’asse dell’avanbraccio del tiratore da quello della canna.

Rispetto alla polimerica, inoltre, abbiamo le guancette monopezzo in polimero con trama Performance Duty Grip sviluppata da Walther: garantiscono un ottimo comfort, una presa salda e possono lasciare il posto a quelle in alluminio oggi tanto di moda nel mondo del tiro sportivo.

Passando al carrello, insieme alla canna ha un bel rivestimento Tenifer, altamente resistente alla corrosione e ai maltrattamenti legati all’uso e al porto in fondina; una bella colorazione Matte Black completa l’opera. Gli intagli di presa sono presenti sia nella zona anteriore sia in quella posteriore.
Sono ben fatti e consentono di afferrare saldamente il carrello, anche con mani sudate, grazie anche all’altezza del carrello stesso che non è stata sacrificata per alzare la presa della mano forte come accade sempre più spesso con le armi sportive.

Scatto e sicure

La Walther Q4 Sf è disponibile con lo scatto montato su tutte le pistole sportive che in Walther hanno battezzato Quick Defence Trigger; lo caratterizzano l’estrema leggerezza e la scorrevolezza, oltre al reset molto contenuto.

La Q4 Sf è una Single ation only (Sao) a percussore lanciato: se si preme il grilletto si ottiene solo l’abbassamento del dente di ritegno e lo sparo, visto che il percussore è armato completamente dall’avanzamento del carrello. La precorsa è abbastanza lunga, anche se scorrevole, mentre è privo del collasso di retroscatto.

Nell’esemplare che ci è stato fornito abbiamo misurato un valore medio del peso di sgancio piuttosto contenuto: 1.495 grammi, leggerezza confermata poi dalla prova nel tunnel di tiro.

Tre sono le sicure automatiche presenti nella pistola. Fondamentale è ovviamente quella al percussore: un robusto blocco di acciaio impedisce l’avanzamento del percussore se il grilletto non è premuto a fondo, scongiurando così pericoli di spari accidentali in caso di caduta o di improbabile cedimento dei piani si scatto.

A sua volta il grilletto presenta l’ormai tipica sicura che impedisce il suo arretramento se in dito non è posizionato correttamente. Il suo scopo dovrebbe essere quello di evitare che il grilletto possa arretrare quando si rinfodera l’arma, magari perché va a sbattere contro il bordo della fondina o della cintura, e tutto sommato su quest’arma è realizzato in modo da non recare fastidio al tiratore.

Infine, è presente un ulteriore dispositivo anticaduta.

In conclusione

La Walther Q4 Sf è una pistola di ottima fattura che combina con successo una composizione del fusto tradizionale con caratteristiche completamente moderne per creare una piattaforma flessibile in grado di ricoprire più ruoli.

La Q4 Sf è destinata a quanti preferiscono il livello di controllo offerto da una pistola ben costruita e interamente in acciaio.

  • Walther Q4 Sf Or cal. 9×21 Imi
  • Produttore: Carl Walther GmbH, carl-walther.de
  • Importatore: Bignami, tel. 0471 803.000, bignami.it
  • Modello: Q4 Sf Or
  • Tipo: pistola semiautomatica
  • Calibro: 9×21 Imi
  • Funzionamento: chiusura geometrica tipo Browning modificato
  • Canna: 102 mm (4”), con 6 rigature destrorse (passo di 1:10″)
  • Sistema di percussione: percussore lanciato
  • Alimentazione: caricatore bifilare a presentazione singola da 15 colpi
  • Congegno di scatto: singola azione (Quick Defense Trigger??); peso di sgancio rivelato: 1.495 grammi
  • Mire: tacca Lpa regolabile in alzo e deriva, mirino fisso; piastrine di fissaggio per punto rosso
  • Congegni di sicurezza: leva sul grilletto, sicurezza automatica al percussore
  • Peso: 1.135 g
  • Lunghezza: 188 mm
  • Altezza: 137 mm
  • Spessore: 33 mm
  • Materiali: fusto in acciaio lavorato dal pieno, canna e carrello in acciaio
  • Classificazione: arma sportiva (12_01523s2)
  • Prezzo: 1.819 euro

La prova della Walther Q4 Sf Or cal. 9×21 Imi è pubblicata nel numero di febbraio 2021 di Armi Magazine che trovate in edicola.