5/5 (2)

BaschieriLa nuova gamma Baschieri & Pellagri Active for Practical Shooting calibro 12 è stata messa alla prova dai nostri tester Simone Bertini, Paolo Guerrucci e Alessandro Iacolina.

La gamma Active for Practical Shooting della Baschieri & Pellagri comprende quattro cartucce studiate per tutte le armi in calibro 12 a canna liscia e in particolare per il tiro dinamico. All’interno della gamma troviamo infatti la Active Slug, la Active Buckshot, la Active 28 e la Active 32, cartucce diverse, ma tutte accomunate da una certa dolcezza alla spalla. L’impressione generale è quella di avere a che fare con cartucce molto precise; d’altro canto la precisione è fondamentale in competizioni dove un tiro non precisissimo può comportare penalità. Insomma, una gamma divertente e performante, per tutti i gusti e tipologie di sparo.

Schmidt und Bender PolarT96

BaschieriPrecisione, velocità e comfort

Le Active Slug e Buckshot hanno un bossolo verde da 65 mm di altezza con scritte rispettivamente in colore argento e oro, mentre le Active 28 e 32 posseggono un bossolo in plastica nero da 70 mm di altezza con scritte rispettivamente in color argento e oro. Le scritte sul bossolo per tutte le cartucce comprendono: il simbolo aziendale, la denominazione completa, l’altezza del bossolo e la grammatura. Le scritte sono stampate e non serigrafate. Altra caratteristica comune, la presenza del fondello ottonato tipo 2 da 12 mm e il Gordon System. L’innesco è differente: un Fiocchi 616 per le Active Slug e Buckshot e il Cx 2000 per le Active 28 e 32.

Polvere e borraggio

Baschieri
Rosata ottenuta sparando la Baschieri Active Buckshot a 20 metri con canna strozzata due stelle

Per tre cartucce la polvere impiegata è la stessa: la Active Slug, la Buckshot e la Active 28 sono equipaggiate con la F2x28, mentre la Active 32 possiede la Nike in dose di 1,45 grammi. La F2x28 è una polvere vivace per caricamenti leggeri e questi sono i dosaggi dichiarati dall’azienda; 1,5 grammi per la Active Slug; 1,45 grammi per la Active Buckshot e 1,30 per la Active 28.

Non abbiamo ovviamente borraggio per la Active Slug, mentre la Active Buckshot è equipaggiata con una borra Z3 M da 18 mm con contenitore pre tagliato; la Active 28 ha una borra T3 da 24 mm con contenitore pre tagliato prima dell’inserimento nel tubo e la Active 32 ha una borra D2 da 22 mm con contenitore pre tagliato anch’esso. Tutte hanno un

Baschieri
Ci siamo avventati nello sparo con la Active 28 in placca a 8 metri; questo è il risultato, in paragone alle dimensioni di una cartuccia. L’impronta sulla destra è la borra, arrivata con violenza in placca

adeguato molleggio alla base e quattro tagli. Tutto made in Baschieri & Pellagri.

Piombo e chiusura

La Active Slug è equipaggiata con una palla da 28 grammi complessivi di colore nero per via del coating che consente alla palla stessa un’ottima scorrevolezza in canna; alla bilancia l’impennaggio pesa circa 3,6 grammi, mentre la palla circa 24,4 grammi. La Active Buckshot contiene 9 pallettoni da 8 mm nichelati (10/zeri), per un peso totale

Baschieri
Distanza di tiro aumentata a 30 metri e strozzatura una stella per la Active 28; ancora una volta un ottimo risultato

di 27 grammi; le Active 28 e 32 contengono 28 e 32 grammi di pallini al 3 % di antimonio nella numerazione 6 (2,7 mm di diametro).

Orlo tondo per la Active Slug, tondo con dischetto in plastica frangibile trasparente e foro di sfiato dei gas per la Active Buckshot, stellare a sei pliche per la Active 28 e 32.

Le prove

I risultati in canna manometrica hanno fornito i seguenti valori: circa 550 bar di pressione e 410 m/sec di V1 (canna Full) e un tempo di canna di circa 2.900 e 3.000 m/sec per la Active Slug e Buckshot, rispettivamente; 580 e 680 bar per 405 m/sec di V1

Baschieri
Molto, molto bella anche la rosata a 30 metri con strozzatura una stella per la Active 32; pallini concentrati e rosata molto stretta. Un cartuccia su cui fare sicuro affidamento nelle gare

(canna Full) e un tempo di canna di circa 2.840 e 2.900 m/sec per la Active 28 e 32, rispettivamente. Le cartucce sono state (abbondantemente) provate in placca. È stato adoperato un fucile calibro 12 marca Beretta, modello S 682 con canne da 76 cm di lunghezza e strozzatura due stelle in prima e una stella in seconda canna. Molto buoni i risultati ottenuti e la costanza di rendimento, sia su bersagli a brevissima e breve distanza, sia sulle distanze più lunghe.

Gamma Active for Practical Shooting Baschieri & Pellagri: il test completo su Armi Magazine ottobre 2017.

Valuta questo articolo!

Lascia un commento