Il double trap è fuori dai Giochi

Double trap
Fehaid Aldeehani, campione olimpico di double trap (Archivio Shutterstock / CP DC Press)

Il Comitato esecutivo dell’ISSF ha deliberato la cancellazione del double trap dal novero delle discipline olimpiche. Il CIO è pronto a ratificare la decisione

Il double trap non è più disciplina olimpica. L’ISSF ha deciso la sua eliminazione dal programma dei Giochi per garantire la parità di genere. Al posto del double trap entra la gara mista maschile-femminile di fossa olimpica.
Così ha stabilito il Comitato esecutivo col solo voto contrario di Luciano Rossi, presidente della Federazione italiana e vicepresidente ISSF.

Luciano Rossi: «Dispiaciuti, ma andiamo avanti»

«Purtroppo non è andata come speravamo», ha spiegato Rossi dopo il voto. «Salvare il double trap era un’impresa ardua e lo sapevamo fin dall’inizio, ma a noi italiani le sfide piacciono. La nostra proposta di sostituire la gara individuale con il mixed team della stessa disciplina non è stata accolta. La stessa sorte toccherà anche a due specialità del tiro a segno, ossia la carabina a terra a 50 metri maschile e la pistola libera a 50 metri maschile». Il double trap resterà tra le specialità governate dalla ISSF per le Coppe del mondo e i Mondiali, ma non sarà presente a Tokio 2020. «Continuo a pensare che questa sia una decisione ingiusta, che non tiene conto delle potenzialità di questa specialità, già più volte oggetto di cambiamenti dannosi. Ma per quanto doloroso possa essere, dobbiamo accettarla e andare avanti», ha concluso Rossi.