Beccaccia: focus su caccia, gestione e conservazione della specie

4.2/5 (5)

beccacciaBeccaccia: focus su caccia, gestione e conservazione della specie. Video intervista a Hit Show.

Beccaccia: caccia, gestione, tutela e monitoraggio della specie, cinofilia venatoria, prospettive future per una caccia sostenibile, valore culturale di un’attività cinegetica che oggi rappresenta uno degli ultimi baluardi della caccia vera.

Schmidt und Bender PolarT96

Di questi temi ne discutono, intervistati da Viviana Bertocchi, coordinatore editoriale di Beccacce che Passione, il giornalista Giacomo Cretti, lo zoologo e tecnico faunistico Giovanni Giuliani, l’esperto cacciatore Giorgio Lugaresi e Paolo Pennacchini, presidente Fanbpo (Federazione delle associazioni nazionali dei cacciatori beccacciai del Paleartico Occidentale).

Otto domande a quattro esperti

beccaccia
Da sx: Paolo Pennacchini, Giacomo Cretti, Viviana Bertocchi, Giorgio Lugaresi, Giovanni Giuliani

A Hit Show 2018, allo stand di Beccacce che Passione, un breve focus per rispondere alle considerazioni e alle domande più frequenti che, negli ultimi tempi, i lettori della rivista hanno rivolto alla redazione. Otto domande a quattro esperti del settore, ognuno per le sue competenze, nonché tutti cacciatori di beccaccia.

  1. Quante sono le beccacce?
  2. Caccia e tutela della specie: strategie e prospettive future.
  3. I criteri per raccogliere dati veritieri e attendibili sulla specie e il ruolo dei cacciatori formati nelle attività di monitoraggio.
  4. Che cosa serve prioritariamente per tutelare la beccaccia e la sua caccia.
  5. Il valore aggiunto della cinofilia venatoria nella caccia alla beccaccia.
  6. Media e caccia alla beccaccia: parlarne è dannoso?
  7. Il valore culturale della caccia alla beccaccia e il suo ruolo nella crescita delle future generazioni di cacciatori.
  8. La responsabilità personale nella difesa di una caccia autentica.

Guardate il video se volete saperne di più.

Valuta questo articolo!

Articolo precedenteKimber Mountain Ascent, leggerezza venatoria
Articolo successivoAppassionato di armi distrugge il suo AR-15: il video
Giornalista professionista, lavora presso CAFF Editrice di Milano dal 2000. Si è occupata prima della rivista Cinofilia Venatoria (oggi Gazzetta della Cinofilia Venatoria), per poi passare alla redazione di Sentieri di Caccia. Dal 2004, inoltre, lavora anche nella redazione del mensile Cacciare a Palla e dal 2009 è il coordinatore editoriale della rivista Beccacce che Passione. Per la stessa Casa editrice coordina la pubblicazione di diversi numeri speciali monotematici dedicati, tra gli altri argomenti, all’attività venatoria, alla cinofilia e alla gestione faunistica e ambientale. Fa parte della redazione di CacciaMagazine e ArmiMagazine.it