Home Caccia Attualità Fiocchi JK6 calibro 20: provata per voi

Fiocchi JK6 calibro 20: provata per voi

5/5 (2)

Fiocchi JK6 La cartuccia Fiocchi JK6 in calibro 20 fa parte della linea Performance, che si affianca alla linea Classic, alla linea Excellence e alla linea Wetland proposte sempre da Fiocchi.

All’interno della linea Performance troviamo le cartucce Silent, le JK6, le HP37, la Traditional Dispersante con borra in feltro, la HP34 (versione commemorativa concepita per festeggiare l’importante traguardo dei 140 anni di storia aziendale) e le HP per il calibro 20 e 28.

La confezione (da 25 cartucce, box in cartone da 250) presenta colori sobri; domina il nero nella parte superiore della scatola (interrotto dalle scritte di prammatica), mentre sul frontespizio troneggia l’immagine rassicurante delle mani di un cacciatore nell’intento di caricare il suo sovrapposto. Niente “prepotenza” o “arroganza” nell’immagine, soltanto un gesto tanto caro a noi cacciatori e che ci auguriamo capiti sovente nel corso dell’uscita venatoria. L’immagine è in bianco e nero, e i toni soft contribuiscono a rendere meno “urlata” l’immagine stessa. Non mancano tutte le informazioni relative alla cartuccia (con calibro 20 scritto in giallo) e la scritta Fiocchi in rilievo dorato (bella), parimenti al logo dell’azienda. Sul retro della scatola, le scritte di warning, come legge prevede.

Il bossolo

Fiocchi JK6
Il bossolo è un Fiocchi da 70 mm di altezza di colore giallo (in ossequio alle normative comunitarie) con scritte apposte per mezzo di vernice rossa. Fiocchi ha optato per un fondello ottonato tipo 3 da 16 mm

Il bossolo, un Fiocchi calibro 20 di 70 mm di altezza, è in colore giallo (in rispetto alla normativa sul calibro cadetto) con scritte stampate con vernice di colore rosso di buona qualità (sono ben leggibili e il ripetuto maneggio non le scolorisce). Le scritte riportano la denominazione e il calibro (Fiocchi JK6, calibro 20), la numerazione (6, nel nostro caso) e – più in piccolo – la grammatura e il diametro del pallino.

Il fondello è un tipo 3 da 16 mm, ottonato, che ben si confà a completare l’estetica della JK6.

L’innesco è il potente Fiocchi 616, caratterizzato dal corpo ramato e dalla vernice protettiva copri foro di vampa di colore bianco.

Polvere e borraggio

Fiocchi JK6
Il propellente non poteva che essere la JK6, prodotta dalla svedese Bofors, facente parte del gruppo Nammo. La dose prevista dalla Fiocchi è di circa 1,35 grammi

Neanche a dirlo, la polvere è la JK6 (prodotta dalla Bofors svedese, facente parte del gruppo Nammo), che fornisce il nome all’omonima cartuccia. La JK6 è una nitrocellulosa svedese monobasica che ha origini lontane e che viene esportata e utilizzata in tutto il mondo (anche se ha subito diverse variazioni di produzione e di struttura chimica nel corso degli anni). Si presenta sotto forma di piastrelle lamellari di colore grigio-verde con dimensioni 1,5×1,5 mm, spessore circa 0,2 mm e densità di 570 g/L. Al momento la JK6 non è ancora disponibile per l’utenza privata.

La dose prevista dall’azienda è di circa 1,35 grammi con piccole variazioni a seconda dei lotti; la dose da noi riscontrata (media di dieci distinte misurazioni) si attesta a 1,33 grammi.

Fiocchi JK6
Il borraggio è affidato a una borra della Baschieri & Pellagri, la Z2M da 15 mm in calibro 20. Il contenitore presenta quattro alette di frattura programmata

Per il borraggio è stata utilizzata una borra in plastica Z2M da 15 mm di altezza della Baschieri & Pellagri, caratterizzata da quattro gambe autoregolabili che congiungono il contenitore alla parte inferiore del borraggio (che serve per la tenuta dei gas sviluppatisi durante la combustione). Il contenitore presenta quattro alette a frattura programmata.

Pallini e chiusura

I pallini impiegati sono in piombo, di buona qualità e in dose di 30 grammi (29,93 grammi la quantità da noi verificata, media di dieci distinte misurazioni). La forma e la lucentezza dei pallini si sono rivelate costanti ed uniformi. La numerazione scelta per la nostra prova era il numero 6 (2,7 mm di diametro), ma la cartuccia JK6 in calibro 20 è disponibile nelle numerazioni dal 4 al 10, consentendo un ampio utilizzo della munizione nelle condizioni più diverse e verso la selvaggina più disparata.

La chiusura è una classica stellare a sei petali, molto ben eseguita.

L’altezza della cartuccia finita è risultata di 60,54 mm per un peso complessivo di 38,86 grammi (media di dieci distinte misurazioni).

Il lotto della cartuccia in prova è il 4008RGRLOT0325.

I dati di banco, ottenuti secondo norme CIP (canna cilindrica da 70 cm, cartucce climatizzate a 20 °C e 60 % umidità relativa) sono: 950 bar di pressione, una V2,5 di 390 m/sec e un tempo di canna di 2.850 m/sec.

Prove in placca

Fiocchi JK6
Prova di rosata ottenuta sparando in placca a 25 metri con un fucile semiautomatico calibro 20 marca Beretta, modello A301, munito di canna di 71 cm di lunghezza e strozzatura tre stelle (strozzatore interno/esterno Gemini da 2 cm): i pallini mostrano una buona distribuzione e una notevole forza di impatto

Per le prove abbiamo testato la JK6 calibro 20 sparando con un fucile semiautomatico calibro 20 marca Beretta, modello A301, munito di canna di 71 cm di lunghezza e strozzatura tre stelle (strozzatura interna/esterna da due cm della ditta Gemini) sparando a 25 metri e con strozzatura una stella (strozzatura interna/esterna da due cm della ditta Gemini) a 30 metri.

In placca la Fiocchi JK6 calibro 20 ha evidenziato una buona distribuzione dei pallini a entrambe le distanze e strozzature considerate. Notevole anche la forza di impatto dei pallini, a dimostrazione che i 30-35 metri sono pienamente attingibili per questa cartuccia nel calibro cadetto. Alla spalla la cartuccia si fa sentire, ma sempre entro limiti più che accettabili, considerando anche che l’abbiamo sparata con succinti abiti estivi in pieno agosto.

Fiocchi JK6
Stesse condizioni sperimentali, ma distanza di tiro aumentata a 30 metri, con strozzatura una stella (strozzatore interno/esterno Gemini da 2 cm); la rosata appare quasi più bella della precedente, a dimostrazione di come si possano ingaggiare efficacemente animali anche oltre i 30 metri, per la soddisfazione di chi vuole utilizzare sempre il calibro cadetto

Verificate comunque che il vostro fucile abbia la punzonatura della prova superiore apposto dal banco di Prova, essendo la JK6 una cartuccia ad alte prestazioni.

Conclusioni

La Fiocchi JK6 calibro 20 appare una cartuccia polivalente, in virtù dell’ampia numerazione di pallini a disposizione e della carica demi magnum (30 grammi di piombo). Da rimarcare come la JK6 è sempre stata rinomata per la sua costanza nel rendimento in condizioni climatiche difficili (quali freddo intenso); non a caso la JK6 è una polvere da sempre amata dai cacciatori di acquatici. Non resta che provarla sul campo.

di Simone Bertini, Paolo Guerrucci, Alessandro Iacolina – tratto da Sentieri di Caccia n° 4 aprile 2017

Valuta questo articolo!