Home Top Brand Adinolfi Pulsar Helion, la parola al calore

Pulsar Helion, la parola al calore

5/5 (2)

XP38, XP50, XQ50F e XQ38F: Adinolfi distribuisce in Italia Helion, la nuova serie di visori termici di Pulsar.

Adinolfi è il distributore esclusivo per l'Italia di Pulsar Helion, la nuova serie di visori termici di Pulsar: quattro i modelli prodotti.Sono quattro i modelli che compongono Helion, la nuova serie di visori termici di Pulsar distribuiti in esclusiva da Adinolfi. I due top di gamma, XP38 e XP50, sono equipaggiati con un nuovo microbolometro ad altissima definizione, 640×480 pixel, che regala immagini pulite e dettagliate. Gli XQ50F e XQ38F montano invece un elemento dalla risoluzione più bassa, 384×288 pixel, che a un prezzo inferiore garantisce comunque immagini di livello.
Su tutti i modelli l’alta frequenza di refresh, pari a 50 Hz, permette l’osservazione di soggetti in rapido movimento senza ritardi o perdite di definizione. Le immagini vengono visualizzate su un display amoled, sul quale è possibile selezionare otto diverse palette colori per evidenziare al meglio le variazioni di temperatura rispetto all’ambiente circostante.

Fiocchi 728x90-am-2016

Il corpo, compatto e leggero, è costruito in polimeri antiurto con un design migliorato e integra un dissipatore che previene il surriscaldamento del sensore, riducendo sensibilmente i disturbi tra una calibrazione e l’altra. L’elemento frontale in germanio è protetto da un robusto tappo ribaltabile, incernierato al corpo principale.
Gli Helion non temono nemmeno sporco e umidità: sono certificati waterproof secondo lo standard IPX7, che corrisponde all’immersione alla profondità di 1 metro per 30 minuti. Lo schermo è resistente al congelamento e tutto l’apparato è in grado di funzionare perfettamente in un range di temperature che va da -25° a +50°С.

Calcolare le distanze

I quattro modelli dispongono di ingrandimento ottico variabile, a cui si somma uno zoom digitale.
Per permettere una rapida stima delle distanze, i visori termici Pulsar dispongono di tre reticoli stadiametrici, con cui la misurazione si basa sull’altezza nota dell’animale osservato. Per la lepre si presuppongono 30 centimetri, per il cinghiale 70, mentre per il cervo, o la figura umana, 170 centimetri, rilevabili fino a poco meno di due chilometri di distanza.
I Pulsar Helion sono progettati per essere estremamente semplici da usare: operativi appena due secondi dopo l’avvio, si comandano con cinque pulsanti principali, facilmente raggiungibili e distinguibili al tatto, o tramite comando a distanza.

Ascoltando le richieste della clientela, il produttore è arrivato a sviluppare un’interfaccia estremamente user friendly che comprende una barra di stato con icone e caratteri alfanumerici nella parte bassa del display. I menù vengono mostrati sopra l’immagine con toni a contrasto, in modo che si possano fare tutte le regolazioni del caso senza dover interrompere l’osservazione.
A visore acceso, premendo il tasto ON si disattiva lo schermo, per risparmiare batteria e non rischiare di rendere visibile l’operatore, mentre per lo spegnimento è necessaria una pressione prolungata, non accidentale.

Visualizzare, registrare, fotografare

Tutti gli Helion hanno un apparato di registrazione integrato, con 8 GB di memoria interna, che consente di fotografare o filmare ciò che si sta osservando senza necessità di collegare apparecchiature esterne. I file possono poi essere trasferiti su computer mediante cavo o sfruttando il modulo Wi-fi integrato, col quale è possibile connettere i visori a dispositivi mobili Android e iOS, usando l’app gratuita Stream Vision, per ricevere le immagini in real time, comandare lo strumento dallo smartphone, o persino avviare lo streaming online. Sempre utilizzando l’applicazione, è possibile scaricare nuovo software, per tenere costantemente aggiornato lo strumento.

I visori termici Helion sono alimentati da un pacco batterie che consente ben otto ore di autonomia. Come optional si può avere la versione maggiorata che raddoppia l’autonomia, o un adattatore che consente l’impiego di normali batterie AA o CR123.
I Pulsar Helion possono essere tenuti in mano usando lo strap in dotazione oppure montati su un qualsiasi treppiede fotografico e impiegati per la sorveglianza da remoto. Le loro caratteristiche li rendono ideali per una gran varietà di impieghi, da quello venatorio alla sorveglianza fino alle applicazioni militari.
Nella confezione sono presenti pacco batterie, caricabatterie, cavo USB, custodia, comando remoto hand strap, manuale, pezzuola per la lente e documentazione di garanzia.

www.adinolfi.com / 039-2300745

Produttore: Pulsar
Modelli: Helion XP50, XP38, XQ50F, XQ38F
Frame rate: 50 Hz
Risoluzione microbolometro: 640×480 pixel (XP), 384×288 pixel (XQ)
Risoluzione display: 640 x 480 pixel
Memoria interna: 8 Gb
Ingrandimenti: 2,5-20; 1,9-15,2; 4,1-16,4; 3,1-12,4
Zoom digitale: 2x, 4x, 8x (XP); 2x, 4x (XQ)
Campo visivo orizzontale (metri a cento metri): 218; 28,6; 13; 17,2
Pupilla d’uscita: 5 mm
Distanza minima messa a fuoco: 3 metri
Dimensioni: 234x58x55 millimetri
Peso senza batterie (grammi): 500 (XP); 450 (XQ)

 

Valuta questo articolo!

Lascia un commento