Home News Attualità Auricolari per smartphone dalle armi sequestrate

Auricolari per smartphone dalle armi sequestrate

1/5 (1)

Al Ces di Las Vegas la svedese Yevo Labs ha presentato degli auricolari per smartphone realizzati col metallo proveniente dalle armi sequestrate.

Nel corso di Ces 2018, l’evento più importante del settore dell’elettronica di consumo ospitato a Las Vegas, la svedese Yevo Labs ha presentato gli auricolari per smartphone realizzati con metallo proveniente dalle armi sequestrate.Mentre si appresta a ospitare lo Shot Show, in questi giorni Las Vegas dà spazio a Ces 2018, l’evento più importante del settore dell’elettronica di consumo. E anche qui, almeno in un caso, c’entrano le armi. La svedese Yevo Labs ha presentato gli auricolari per smartphone realizzati con metallo proveniente dalle armi sequestrate; anche la custodia di ricarica ha la medesima origine. Nonostante che il prezzo di listino (499 dollari, circa 410 euro) possa far pensare anche a un significato concreto delle sue parole, quando Andreas Vural, amministratore delegato dell’azienda, parla di «materiale più prezioso al mondo» fa chiaro riferimento a un portato metaforico sul quale ognuno può trarre le proprie conclusioni: «non ha prezzo salvare una vita umana».

Baschieri e Pellagri

Valuta questo articolo!

4 commenti riguardo “Auricolari per smartphone dalle armi sequestrate”

  1. Spendere tutti questi soldi per auricolari fatti con il metallo ricavato da armi rottamate é da ebeti. Ma vista l’ ideologia che evidentemente c’é dietro non mi meraviglio. Sono sullo stesso livello di quelli che insegnano ai bambini di distruggere le armi giocattolo.

  2. Ma che str ……..
    Con quei $$$ puoi comprare una cuffia davvero HI-FI e un amplificatore portatile dedicato.
    Poi in un auricolare quanto metallo avranno usato ???
    L’ennesima risposta a un problema inesistente; fa specie che arrivi dalla Svezia, paese con tradizioni armiere e venatorie fortemente radicate.

Comments are closed.