Home News Attualità Armi e minori, la lunga strada verso Hit Show 2019

Armi e minori, la lunga strada verso Hit Show 2019

Non ci sono ancora valutazioni

Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico, chiede alla giunta Zaia che intervenga per vigilare in modo più stringente sui criteri di accesso alla fiera di Vicenza, vietandone l’ingresso ai minori di 16 anni.

Armi e minori a Hit Show«È doveroso pretendere tutte le misure utili per evitare che dei minorenni poco più che bambini possano maneggiare armi». E la Regione, «visto che finanzia la manifestazione, non può lavarsene le mani dicendo che la sorveglianza è in carico agli organizzatori». Mancano ancora più di nove mesi, ma non si placano le polemiche su armi e minori a Hit Show. In vista della prossima edizione, il consigliere regionale veneto Andrea Zanoni (Partito Democratico) domanda «una vigilanza più stringente» e il divieto d’ingresso «ai minori di 16 anni, come auspicato dai sindaci di Vicenza e Rimini». Le «troppe armi in circolazione» portano con sé «un carico di lutti»: e «promuoverne un maggiore utilizzo anche tra i ragazzi, facendo indirettamente passare il modello di “difesa fai da te” e spendendo i soldi dei contribuenti, è ancora più grave», chiude Zanoni.

Valuta questo articolo!