Home Caccia Attualità Caccia di selezione al cinghiale: l’Emilia Romagna ha disciplinato l’utilizzo della pasturazione

Caccia di selezione al cinghiale: l’Emilia Romagna ha disciplinato l’utilizzo della pasturazione

3.67/5 (3)

cinghialeLa Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha disciplinato l’utilizzo della pasturazione  nella caccia di selezione al cinghiale.

Affinché tale pratica non diventi fonte di sostentamento con le conseguenze definite dall’art. 7 della Legge 28 dicembre 2015, n. 221, in linea con quanto suggerito anche da Ispra, per attrarre i cinghiali presso i punti di prelievo, devono essere rispettate le seguenti prescrizioni:

Crispi Country

1. deve essere predisposto non più di un punto di alimentazione ogni 50 ha di superficie dell’unità territoriale di gestione (Distretto nell’ambito degli Atc, Azienda faunistico-venatoria);

2. deve essere utilizzato esclusivamente mais in granella;

3. deve essere utilizzato un quantitativo massimo di cibo da somministrare giornalmente in ciascun punto di disponibilità pari a 1 kg di granella di mais;

4. deve essere sospesa la distribuzione del cibo attrattivo al termine del periodo di prelievo consentito e/o nel momento in cui risultino completati gli abbattimenti autorizzati.

Clicca Cinghiale delibera 1204_2017 per leggere il testo completo della delibera di Giunta n° 1204 del 02/08/2017.

Valuta questo articolo!

Articolo precedenteSmith & Wesson presenta il modello 66 in .357 Magnum
Articolo successivo“Stiamo venendo a prendervi”, l’Nra contro il New York Times
Giornalista professionista, lavora presso CAFF Editrice di Milano dal 2000. Si è occupata prima della rivista Cinofilia Venatoria (oggi Gazzetta della Cinofilia Venatoria), per poi passare alla redazione di Sentieri di Caccia. Dal 2004, inoltre, lavora anche nella redazione del mensile Cacciare a Palla e dal 2009 è il coordinatore editoriale della rivista Beccacce che Passione. Per la stessa Casa editrice coordina la pubblicazione di diversi numeri speciali monotematici dedicati, tra gli altri argomenti, all’attività venatoria, alla cinofilia e alla gestione faunistica e ambientale. Fa parte della redazione di CacciaMagazine e ArmiMagazine.it