Sdm M77 Commando cal. .223 Rem, recensione e prova a fuoco

Sdm M77 Commando è una carabina prodotta dall’azienda cinese ed è la versione per il mercato civile del fucile d’assalto QBZ-97 impiegato nelle operazioni di polizia e forze speciali.

È di tipo bull-pup, cioè caricatore e otturatore sono posti dietro il grilletto per raggiungere la minor lunghezza possibile (in questo caso di 620 mm). La canna calibro .223 Remington è lunga 365 mm ed è quindi classificata come arma lunga. Il funzionamento è semi-automatico, a recupero di gas indiretto tramite pistone a corsa lunga regolabile.

La SDM M77 Commando è importata da Prima Armi.

  • Produttore: SDM – Sino Defense Manufacturing
  • Modello: Sdm M77 Commando
  • Tipologia: fucile semi-automatico
  • Calibro: .223 Remington
  • Azione: Semi-automatica, recupero di gas indiretto tramite pistone a corsa lunga regolabile
  • Sistema di scatto: singola azione, stadio singolo, a percussore lanciato
  • Sicura: manuale che interviene sulla catena di scatto
  • Canna: 14.4″ (365mm)
  • Capacità: 29 colpi
  • Lughezza totale: 610mm (24.0″)
  • Peso (vuoto): 2,9 chilogrammi
  • Materiali: cassa e canna in acciaio inossidabile; chassis superiore/inferiore e calcio in polimero
  • Prezzo: 1.399 euro

Leggi altre prove di carabine del team di Armi Magazine: clicca qui.