Home News Armi F.A.I.R. Pathos, l’emozione del sovrapposto da caccia

F.A.I.R. Pathos, l’emozione del sovrapposto da caccia

4.75/5 (4)

Il sovrapposto da caccia di F.A.I.R.®, disponibile nelle versioni standard e XLight®, è prodotto nei calibri 12, 16, 20, 28 e .410.

sovrapposto da caccia FAIR Pathos
FAIR Pathos

È disponibile nei calibri 12, 16 (non però il modello XLight), 20, 28 e .410 il sovrapposto da caccia Pathos di F.A.I.R.®. Se si esclude il .410, che usa quella del 28, i fucili presentano bascule dedicate round-body, ricavate da un massello forgiato. Differenti i materiali per la bascula del Pathos, in acciaio 16 trilegato, e della versione XLight®, nel più leggero alluminio ergal 55. Differenti anche le incisioni, eseguite rispettivamente a mano, con riporti in oro, o a laser con triplice profondità.

Sono diverse inoltre le finiture, nero brillante per il Pathos e nichel brillante con due soggetti dorati per l’XLight. Ciò che non cambia è la chiusura, che sfrutta un tassello trasversale di grandi dimensioni su doppio rampone in entrambi i modelli. Per quanto riguarda la batteria, con molle a spirale e cani con doppia monta, ha manetta d’apertura piena nel Pathos e traforata nella versione più leggera. Entrambe le versioni sono dotate di monogrillo selettivo dorato, sostituibile a scelta col bigrillo opzionale.

Canne, asta, calcio e calciolo del sovrapposto da caccia F.A.I.R Pathos

Capitolo canne, quindi: lunghe 68, 71 o 76 centimetri, in acciaio UM/7 HD40 cromato internamente e testato steel-shot, sono sovrapposte col sistema XCones®. Nello sparo, il sovrapposto da caccia sfrutta poi gli strozzatori Technichoke Hunting XP50. L’estrazione è facilitata dagli estrattori automatici selettivi a grande sviluppo. L’organo di mira è realizzato in ottone. Piana e zigrinata antiriflesso la bindella superiore, concava piena quella laterale. Di qualità il legno del calcio (368 millimetri), ergonomico, in noce europeo finito a olio super lucido. La zigrinatura, che favorisce un’impugnatura salda grazie al doppio grip di presa, è eseguita a laser.

Diversi tra il Pathos e il Pathos XLight sia il calciolo, in legno o bachelite, sia l’asta. Sempre in noce europeo, se nel Pathos è arrotondata, è disegnata a becco d’oca con scanalatura nell’XLight. Non rimane che dare una manciata di numeri. Innanzitutto la piega al tallone (58/60 millimetri), al nasello (36/38 millimetri) e il peso (poco più di 3 kg il Pathos, mezzo chilo in meno l’XLight). E poi il prezzo: per portarsi a casa il sovrapposto da caccia Pathos ci vogliono 3.323 euro, 2.199 per l’XLight.

Valuta questo articolo!