Home Caccia Trofeo Massimino: prove di caccia per continentali italiani, 15, 16, 17 e...

Trofeo Massimino: prove di caccia per continentali italiani, 15, 16, 17 e 18 dicembre

5/5 (1)

 

trofeo massiminoBorghetto di Civita Castellana ospita la 29esima edizione del Trofeo Massimino, prove di caccia per continentali italiani con e senza selvatico abbattuto.

Il Trofeo Angelo Massimino ha trent’anni di storia ed è uno degli appuntamenti classici per i continentali italiani che quest’anno si misureranno sul terreno di prova, a Borghetto di Civita Castellana, Viterbo, il 15 dicembre (senza selvatico abbattuto) e il 16, 17 e 18 dicembre (selvatico abbattuto).

Quattro i titoli che si contenderanno spinoni e bracchi italiani. Si aggiudicherà il Trofeo Massimino lo spinone che totalizzerà il maggiore punteggio nelle prove del 16 e 17 dicembre. Il Trofeo Ferentum Omero andrà invece allo spinone che raggiungerà il punteggio più alto nelle prove in programma dal 15 e 18 dicembre. Il bracco italiano che totalizzerà il maggior punteggio nelle prove del 16 e 17 dicembre si aggiudicherà il Trofeo Sauro del Cigliolo e, infine, il continentale che totalizzerà il maggior punteggio nelle prove in programma dal 15 e 18 dicembre conquisterà il Trofeo Gruppo Cinofilo Capitolino. CAC e prove giovani tutti i giorni della manifestazione.

I giudici che valuteranno i soggetti impegnati nella “quattro giorni” sono Sergio Bianconi, Claudio Lombardi, Luca Massimino e Raffaele Pozzi.

Le iscrizioni devono pervenire all’indirizzo e-mail m.ciarafoni@gmail.com entro le ore 16 di mercoledì 14 dicembre. Info: Marco Ciarafoni 335 7200248, Sandrino Piacentini 338 5633638, Luca Massimino 337 745986.

Valuta questo articolo!

Articolo precedenteArrestato fratello di Messi per porto illegale d’arma da fuoco
Articolo successivoSabatti Fulgor CTS calibro 12, presentazione e prova a fuoco

Giornalista professionista, lavora presso CAFF Editrice di Milano dal 2000. Si è occupata prima della rivista Cinofilia Venatoria (oggi Gazzetta della Cinofilia Venatoria), per poi passare alla redazione di Sentieri di Caccia. Dal 2004, inoltre, lavora anche nella redazione del mensile Cacciare a Palla e dal 2009 è il coordinatore editoriale della rivista Beccacce che Passione. Per la stessa Casa editrice coordina la pubblicazione di diversi numeri speciali monotematici dedicati, tra gli altri argomenti, all’attività venatoria, alla cinofilia e alla gestione faunistica e ambientale. Fa parte della redazione di CacciaMagazine e ArmiMagazine.it

Lascia un commento